Rat - Yamaha Virago 1000

RAT (“88”)

Affezionato cliente e amico da tempo dei quattro soci customizer, Riccardo, il proprietario in questione, ha deciso di lasciare carta bianca ai ragazzi per poter concretizzare al meglio tutte le idee volte a rielaborare il suo Yamaha Virago 1000 dell’1988.  Le particolarità in questo mezzo non sono poche.

Sostituzione del faro originale anteriore adattandone uno da 4.5”, forcelle anteriori abbassate di 10cm e installazione del manubrio giapponese di derivazione naked fanno da apripista alla due ruote. La Mastercycles mette appunto il suo lavoro optando per la semplice scelta di verniciare  i cerchi originali, spostando così l’attenzione al serbatoio del ciclomotore Motom, allargato e modificato, sul quale è stato installato il suo tappo orginario. La decisione di una verniciatura effetto ruggine, con l’aggiunta di grafiche realizzate a pennello, mette in risalto lo stile di questa moto grezza, essenziale ma, al tempo stesso, particolare.

Il lavoro prosegue con alcune opere “home made”  come le pedaline e gli scarichi artigianali successivamente fasciati. La Mastercycles firma anche la sella e la borsa in pelle, nonché il supporto targa. A completare il tutto la sostituzione del parafango posteriore montando un Yamaha XS 850 e la scelta di optare per ammortizzatori posteriori Progressive marchiati  HD da 11”.

Un tocco di classe infine è dato dalla cintura in cuoio appositamente realizzata in tinta. Un interessante accessorio atto non solo ad esaltare la bellezza del Virago,  ma accentuando così l’attenzione sulla batteria, portata a vista modificando il telaio della moto stessa per nasconderne  l’impianto elettrico.

Un lavoro  questo che incrocia perfettamente il genere Custom con quello delle Cafe’ Racer,  prestando comunque la massima attenzione a tutte le rifiniture per esaltare al meglio il connubio tra questi due importanti stili.