B-17 Fat Boy Harley Davidson

B-17 Experience

L’ultima creazione dei ragazzi della Mastercycles si chiama B-17:un Fat Boy 1340 cc del 1992 ispirato al famoso caccia della seconda guerra mondiale. Dopo la “108”, atta a celebrare gli anni trascorsi dalla nascita della Harley Davidson, il gruppo ha deciso di rivisitare  il Fat Boy di Alessandro creando un connubio tra le loro stravaganti idee e il desideri dello stesso proprietario. Iniziando dal serbatoio, di proposito sostituito con uno sporster, slanciando e accattivando così il bobber in questione, spogliandolo della sua veste classica. La parte finale chiude la rivisitazione con l’artigianale parafango posteriore, debitamente accorciato e snellito dal suo fender iniziale, adottando dei supporti ispirati a dei tiranti. La lavorazione prosegue con l’adozione di un manubrio streetfighter, gomme old style Avon e successiva verniciatura dei cerchi in nero opaco. All’avantreno, verniciato nero lucido, sono stati rimossi i copri steli originali, mentre il grosso e autentico faro è stato sostituito con uno dalle dimensioni più piccole. Si continua con le modifiche apportate al telaio posteriore visibilmente ridotto. Da non trascurare sono ovviamente gli innumerevoli pezzi speciali costruiti o modificati su misura dai cinque ragazzi:  il nuovo blocco di accensione e il contachilometri, spostati lateralmente, abbandonano la loro iniziale posizione sovrastante il serbatoio.  Il porta targa,  gli scarichi  appropriatamente  bendati e  la costruzione della sella a molle arricchiscono ulteriormente la creazione. Infine, da un semplice foglio d’acciaio, vengono plasmati il vano sottosella ed i fianchetti laterali per nascondere l’impianto elettrico. Quest’ultimo, quasi interamente modificato, ha richiesto, infatti, un lungo e impegnativo lavoro senza permettere margini di errore. Quello che Alex, Alessandro, Andrea, Luca e Simone hanno voluto proporre è la capacità di mettere in pratica, senza necessariamente essere un team  commerciale, un disegno mentale di rivisitazione del classico fat boy. L’attenzione non può non essere catturata anche dal suo particolare color blu – grigiastro che mette in risalto le poche ma importanti grafiche rosso – blu, tipicamente patriottiche. Dei loghi  “U.S.A.F.” vengono posizionati a lato del serbatoio per commemorare  il famoso velivolo della seconda guerra mondiale. L’esemplare viene marchiato con la sigla identificativa “HD80MCB”, ispirata alla marca e alla cilindrata, concludendo con l’acronimo “Mastercycles Custom Bike”. Un vestito pensato appositamente su misura quello che la Mastercycles ha fatto indossare al suo B-17 anche grazie allo stilista Teso, da sempre solido collaboratore del gruppo.